Palazzo Vipereschi (sede dell’Università Agraria di Tarquinia)

Centro Storico

Palazzo Vipereschi (sede dell’università agraria di Tarquinia

secolo XV

Questo edificio viene costruito utilizzando parzialmente la struttura del palazzo rinascimentale dei Vipereschi (sec. XV) e risale agli anni del pontificato di Pio V (1775-99). L’esecuzione fu affidata a P. G. Massei, decano dei Conservatori della città di Roma nel 1782. Sul lato del palazzo che si affaccia su via della Salute è ancora visibile un finestrone con l’insegna della famiglia Vipereschi ed iscrizione. Dal 1627, durante il pontificato di Urbano VIII, il palazzo, trasformato in carcere, iniziò ad ospitare gli ecclesiastici che si erano macchiati di colpe, ed era conosciuto col nome di Ergastolo o Pia Casa di Penitenza.
Nel 1728 l’edificio venne restaurato e con l’annessione di Corneto al Regno d’Italia nel 1871 perse la funzione di carcere: nel 1878 divenne la prima sede del Museo Civico, poi divenuto Museo Nazionale, fondato dal Comune e dall’Università Agraria. Nel 1875 Giuseppe Garibaldi, durante la sua visita alla città, vi venne ospitato: l’episodio è ricordato nell’iscrizione della lapide sottostante al busto dell’eroe risorgimentale collocato sulla facciata dell’edificio. Attualmente è la sede dell’Università Agraria, importante ente che ha principalmente il compito di amministrare i terreni e gli immobili appartenenti alla comunità cittadina, nella tradizione degli usi civici.
La facciata si presenta armoniosa, con grande equilibrio nella distribuzione degli elementi formali, e risente dell’influenza neoclassica. Nel corso dei lavori di pulizia dello stabile è stata scoperta una cisterna, della quale per mancanza di fonti storiche non si conosce il periodo di realizzazione. É collocata alla fine del corridoio centrale d’ingresso, al di sotto del piano di calpestio, e composta di tre ambienti: due locali di filtraggio e una camera di conserva, alla quale si accede da un pozzo che si apre sull’attuale piano di pavimentazione.

Scopri cosa puoi Visitare

Etruschi

Mare

Storia

Natura

Cerchi un ristorante
o un soggiorno?

Dove Mangiare

Cerchi un posto dove mangiare? Scegli tra i diversi ristoranti del centro storico, gli agriturismi o i locali sul lungomare di Tarquinia. Una lista di strutture pronte a soddisfare ogni palato!

Dove Dormire

Che sia un hotel, un bed & breakfast o un appartamento, a Tarquinia troverai sicuramente la soluzione più adatta alle tue esigenze. Clicca e scopri cosa fa al caso tuo!

News

Madonna di Valverde

Madonna di Valverde

Il mese di maggio è in onore della Madonna Santissima di Valverde, Patrona di Tarquinia, alla quale è dedicato un antico Santuario in città.

Io pittore per caso

Io pittore per caso

Io pittore per caso dove creatività e talento prendono vita in questa manifestazione artistica aperta a tutti, nessuno escluso.

DiVino Etrusco

DiVino Etrusco

Il connubio tra vino e cultura a Tarquinia prende il nome di DiVino Etrusco. Il percorso enogastronomico si snoda lungo le vie del centro.

Instagram

Facebook

Comune di Tarquinia

Assessorato al turismo
C.F. E P.IVA 00129650560
Pubblica istruzione, Sport
Turismo, Attività culturali

Piazza Matteotti, 06 – 01016 Tarquinia (VT)
Telefono: (+39) 0766 849224
Email: comune.tarquinia@comune.tarquinia.vt.it
https://www.comune.tarquinia.vt.it/it-it/home

Info Point

I.A.T. Informazione Accoglienza Turistica

Barriera San Giusto – 01016 Tarquinia (VT)
Telefono: (+39) 0766849282
Email: info.turismo@tarquinia.net

Contattaci

9 + 4 =

Fotografie di: César Vásquez Altamirano, Tiziano Crescia, Roberto Romano, Sailko Creative Commons Attribution 3.0 Unported, Paolo Monti